Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

TEMPI DI PAGAMENTO IN LETTERA INVITO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

TEMPI DI PAGAMENTO IN LETTERA INVITO

Messaggio  Margui69 il Sab 18 Feb 2012 - 3:18

Chiedo se è legittimo inserire in una lettera invito nell'ambito di una procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando ai sensi dell’art. 57 comma 6 del D.Lgs. 163/2006 t.v. per l'ampliamento di un fabbricato, inserire nei termini di pagamento la frase che l'Ente non è in grado di garantire i pagamenti nel corso del corrente esercizio finanziario.
Inoltre tale dicitura contrasterebbe con quanto specificato nel CsA in cui si dispone il pagamento per stati d'avanzamento.
Grazie

Margui69

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 18.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagamento

Messaggio  Paolo Gros il Sab 18 Feb 2012 - 23:34

Una clausola di tal genere e' vessatoria ed anche se sottoscritta contrattualmente dalle parti e' nulla ab origine .
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEMPI DI PAGAMENTO IN LETTERA INVITO

Messaggio  francodan il Dom 19 Feb 2012 - 3:45

la clausola contrasta con la direttiva comunitaria che impone(imporrebbe)pagamenti a scadenze predeterminate e certe
avatar
francodan

Messaggi : 6152
Data d'iscrizione : 07.10.10
Località : 4 comuni e una unione in bassa lomellina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEMPI DI PAGAMENTO IN LETTERA INVITO

Messaggio  Margui69 il Dom 19 Feb 2012 - 6:44

La clausola quindi sarebbe nulla ma tale nullità inficierebbe anche la procedura? Cioè le eventuali ditte invitate o eventualmente anche chi risultasse seconda in graduatoria potrebbero impugnare la gara? Quali le responsabilità di chi redige l'atto (Istruttore) e di chi lo firma (Responsabile)?
Grazie .

Margui69

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 18.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Invito

Messaggio  Paolo Gros il Dom 19 Feb 2012 - 23:29

Anche se non esiste una definizione esaustiva del bando di gara esso è stato definito quale “atto amministrativo a carattere normativo e costituisce lex specialis della procedura, rispetto alla quale l’eventuale jus superveniens, di abrogazione o di modifica di clausole, non ha effetti innovatori”. Il bando di gara, secondo l’orientamento di parte della dottrina assume la caratteristica di “invito ad offrire”. In base alle condizioni prescritte dal bando le imprese rispondono all’invito con la loro offerta che viene confezionata in relazione alle clausole previste dal bando di gara.
Accanto alle regole cosiddette obbligatorie possono essere previste una serie di disposizioni poste in essere dalle stazioni appaltanti. Le ragioni che inducono le stesse amministrazioni appaltanti a introdurre ulteriori clausole nel bando di gara, e di cui si dirà dopo, possono essere diverse. La facoltà della quale si discute però non è illimitata perché incontra dei limiti rappresentati dalla necessità che dette clausole o ulteriori requisiti, rispetto a quelli previsti dalla legge, non siano eccessivi in rapporto all'oggetto dell'appalto
Frequentemente il bando di gara contiene clausole che comminano l’esclusione per quelle ditte che non si adeguano alle prescrizioni in esso contenute e che non sempre sono ritenute legittime dalla giurisprudenza. Per evitare tali rischi occorre vagliare le clausole attentamente perché in presenza di prescrizioni dichiarate illegittime da parte della giurisprudenza vengono travolti gli effetti del contratto eventualmente sottoscritto esponendo l’ente pubblico a pesanti censure e conseguentemente al possibile pagamento di cospicui risarcimenti per danni.
A tale proposito si evidenzia che i pronunciamenti del giudice amministrativo in merito a clausole ritenute illegittime con conseguente annullamento delle procedure in tutto o in parte sono oramai numerosissimi e la tendenza sembra destinata a continuare.
Degli eventuali danni provocati ovviamente ne risponde il firmatario
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEMPI DI PAGAMENTO IN LETTERA INVITO

Messaggio  Margui69 il Ven 24 Feb 2012 - 4:25

Grazie per le risposte che mi sono state molto utili.

Margui69

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 18.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEMPI DI PAGAMENTO IN LETTERA INVITO

Messaggio  francodan il Ven 24 Feb 2012 - 5:18

corte conti campania 2887 2010

Soprattutto a seguito dell’entrata in vigore della direttiva sui ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali (recepita con d.lgs. 231/02), le Pubbliche amministrazioni devono provvedere tempestivamente all’adempimento delle obbligazioni pecuniarie programmando le spese preparandosi tempestivamente all’atto solutorio come un normale debitore.
Del resto, come correttamente evidenziato dalla Procura, la giurisprudenza contabile relativa ai maggiori oneri finanziari derivanti da pagamenti intempestivi è consolidata e risalente.
L’illecito contabile ha natura di debito di valore e vanno, quindi, corrisposti gli interessi legali sulla somma rivalutata, anno per anno, dal momento dell’illecito fino al giorno della pubblicazione della presente decisione secondo i criteri seguiti costantemente dalla giurisprudenza della Corte di cassazione (Cass., sez. un., 17 febbraio 1995, n. 1712; Id., sez. III, 10 marzo 2006, n. 5234).
avatar
francodan

Messaggi : 6152
Data d'iscrizione : 07.10.10
Località : 4 comuni e una unione in bassa lomellina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEMPI DI PAGAMENTO IN LETTERA INVITO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum