Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Normativa tracciabilita'/AdS: considerazioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Normativa tracciabilita'/AdS: considerazioni

Messaggio  Marinello Alessandra il Ven 10 Feb 2012 - 7:25

Da marzo 2012, sarà applicata la normativa relativa alla tracciabilità dei liquidi, che tra le altre cose vieta il ritiro agli sportelli di contanti superiori ai 1.000,00 euro.
Tale disposizione ha creato molti disagi soprattutto agli anziani non più autosufficienti e non in grado di intendere e volere (ovvero di firmare) ed ai relativi familiari, fin’ora delegati al ritiro della pensione.
Al fine di poter usufruire delle pensioni superiori a 1.000 €, fino a questo momento riscosse direttamente in contanti attraverso gli sportelli postali, è dunque necessario creare un deposito (libretto o c/c), intestato al titolare della pensione erogata dall’INPS.
Il problema sorge nel momento in cui l’intestatario della pensione non è in grado di firmare per poter acconsentire all’apertura di un conto o libretto: l’INPS spiega che se non c’è deposito le pensioni non vengono proprio erogate dalla sede centrale. Dunque per l’utente in questa situazione non è possibile avere la pensione, se non che vi sia un Amministratore di Sostegno o tutore che firmi per esso e apra un deposito.
I tempi per la nomina di queste figure sono però molto lunghi e fino a che non vi è nomina definitiva o provvisoria, i soldi delle pensioni rimangono congelati, ovvero non utilizzabili.
Dato che sono arrivate ai Servizi Sociali del Comune dove lavoro diverse persone che chiedevano l’attivazione dell’istanza di AdS, lo stesso ufficio si è confrontato con la Posta, INPS, banche per capire se c’era soluzione più adeguata: nessuno sa dare risposta se non di fare domanda di AdS.
Inoltre non è scontato che la pratica di AdS venga fatta sempre dai Servizi Sociali, in quanto per questione legate all’amministrazione della pensione il coinvolgimento dell’assistente sociale non è necessario.
Grazie Alessandra


Marinello Alessandra

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 03.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum