Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Violazione di delibera regionale approvazione limiti tariffe cani randagi - conseguenze.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Violazione di delibera regionale approvazione limiti tariffe cani randagi - conseguenze.

Messaggio  francesca.giovagnoli il Ven 20 Gen 2012 - 7:18

A dicembre del 2011 essendo in scadenza la convenzione per la gestione dei cani randagi ho proceduto all'affidamento diretto ad un canile privato ad un importo giornaliero inferiore alle tariffe previste con delibera regionale, determinando sostanzialmente una illegittimità motivata dalla vicinanza del canile e da criteri di economicità. La regione il 2 gennaio, con una semplice mail, ha disposto la sospensione di "qualsiasi ed eventuale spostamento di cani da una struttura all'altra, al fine di garantire e tutelare il benessere degli animali". Alcune associazioni ambientaliste mi hanno fatto scrivere da un avvocato che se non ripristino la legalità dell'atto si attiveranno tramite la Procura della Repubblica sia per violazione art. 544 CPC sia in relazione ad eventuali reati contro la P.A. Volevo chiedere: che potere ha la regione di fare una diffida in merito? Cosa comporta la violazione di una deliberazione di giunta regionale in materia di tariffe? Cosa devo fare per tutelarmi, visto che l'amministrazione sicuramente vorrà soprassedere ed andare avanti con il trasferimento imminente dei cani? Ad oggi ancora il gestore non vi ha provveduto.

francesca.giovagnoli

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 13.10.11
Età : 48
Località : Macerata Feltria

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Violazione

Messaggio  Paolo Gros il Sab 21 Gen 2012 - 0:06

La delibera non e' legittima poiche' non osserva le tariffe minime stabilite dalla regione in relazione alla legge sul randagismo.
L'affidmento ad importi inferiori sicuramente e' economicamente vantaggiosa ma non tutela ( ed a tal fine la reione determina le tariffe ) il benessere degli animali in valutazione che sotto una soglia minima stabilita dall regione ( ente delegato ad emanare tali tariffe da legge statale) non si apossibie assicurare un degno trattamento di detenzione agli animali.
Questa e' un po' la paventata denuncia dell'Enpa in riferimento al 544 CP che rammento e' un reato e come tale deve esere avvenuto per essere denunciato.
Questo il quadro ed ovviamente ogni decisione all'ente.
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum