Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Considerazioni sulla "crisi"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Considerazioni sulla "crisi"

Messaggio  Paolo Gros il Gio 5 Gen 2012 - 1:34

Dal sito di Gianluca Bertagna riporto ,( sperando di fare cosa gradita ) condivido e....rifletto.


A volte le parole non bastano per descrivere le cose. Bisogna viverle o averle vissute.

Qualche anno fa. Un bambino. Diciamo in età scolastica. Una mamma che gli dice: vai a prendere 500 lire di pane. Il bambino usciva. Costeggiava tutti i muri così non attraversava nessuna strada. Arrivava nella piazzetta. Scendeva un po’ più giù ed entrava in panificio. Buongiorno, vorrei 500 lire di pane. La commessa prendeva un sacchetto, lo appoggiava sulla bilancia manuale ed inseriva un po’ di panini. Quando era al limite della somma sceglieva quello giusto per arrivare alla cifra. A volte erano 510, a volte 490; non è che si potesse tagliare a metà un panino. Ma il conto lo teneva lei. Forse a fine mese tutto quadrava. 500 lire di pane.

Poi il bambino cresce. Le cose attorno cambiano. La vita cambia. Alla commessa si ordina il pane che si presume possa servire: mi dia cinque panini. Magari ognuno di un tipo diverso. Si paga, quello che è, è. Poi si ha pure il privilegio di avanzarne. Buttarlo via. O se va bene, darlo al nonno che alleva ancora qualche gallina.

Questa mattina. Antivigilia di Natale 2011. Mi fermo in un panificio dove fanno la pizza buona. Uno spuntino di mezza mattina. Entro, persone davanti. Una signora, vestita di scuro con il volto molto teso. Chi tocca? A me, dice timidamente. Cosa le do? Vorrei un euro e venticinque di pane.

Ecco, questo è un tuffo. Nel passato e nel presente
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Considerazioni sulla "crisi"

Messaggio  an.bal il Gio 5 Gen 2012 - 3:28

a me è capitata una cosa simile, quelche mese fa al supermercato.
una "vecchietta" un po' malmessa, che alla cassa ha rinunciato ad acquistare alcune cose.... rimandandole al giorno successivo ..
come a dire pochi euro per mangiare giorno X giorno.

ero appena dietro e la cosa mi ha molto turbato.
con il tempo mi sono dimenticato, ... grazie dello spunto di riflessione, giusto per ritornare con i piedi per terra.

an.bal

Messaggi : 1855
Data d'iscrizione : 31.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum