Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Incarico gratuito

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Incarico gratuito

Messaggio  Gioff63 il Dom 25 Dic 2011 - 3:22

Chiedo se l'affidamento di un "incarico gratuito" da parte del Comune ad un "libero professionista esterno di una specifica materia" possa creare conflitto di interessi qualora, nel prosequio della sua attività con l'ente, l'amministrazione decidesse di inserire in un capitolato di gara, su servizi attinenti la medesima materia, che la ditta aggiudicatrice dovrà coordinarsi anche con "l'esperto comunale" (oltre che ovviamente con il responsabile di servizio comunale che assume ruolo di unica autorità); e se la risposta a tutto ciò non crea conflitto di interesse, chiedo infine se è anche legittimo che la Ditta aggiudicatrice, per la parte di attività consulenziale ricevuta, possa pagare un compenso al medesimo professionista su presentazione di parcella?

Gioff63

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 08.12.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Incarico gratuito

Messaggio  Paolo Gros il Dom 25 Dic 2011 - 23:49

Quanto espresso non mi pare possibile poiche' elusivo (la Ditta aggiudicatrice, per la parte di attività consulenziale ricevuta, possa pagare un compenso al medesimo professionista su presentazione di parcella) della trasparenza degli incarichi che in ultimo viene comunque pagato .
In analogo post riporto la risposta di Francodan che condivifo:
"L'art. 7 comma 6°, del decreto legislativo 165/2001, che disciplina la materia dei presupposti per il conferimento degli incarichi a soggetti esterni alla pubblica amministrazione, prevede fra i presupposti per il conferimento degli incarichi la predeterminazione del compenso; unitamente alla norma citata, le norme del codice civile sulle prestazioni professionali e le norme sulla concorrenza fra professionisti concorrono a far ritenere che esista un divieto implicito al conferimento da parte delle pubbliche amministrazioni di incarichi gratuiti, stante il principio fondamentale previsto in Costituzione della remunerazione del lavoro. Tuttavia tale divieto implicito alla gratuità degli incarichi esterni conferiti dalle pubbliche amministrazioni può essere derogato in casi eccezionali e con determinate modalità procedurali. Si sono individuate come situazioni eccezionali (peraltro oggi tutt'altro che infrequenti) le condizioni di enti pubblici, ivi compresi gli enti locali, in stato di dissesto finanziario, di deficit strutturale, o comunque di gravi difficoltà economiche; versando in una di tali situazioni l'ente pubblico, motivando sulla necessità, per la mancanza documentata di idonee professionalità interne, di ricorrere, in relazione a specifici obiettivi e progetti, ad apporti professionali esterni alla propria pianta organica, e motivando altresì sullo stato della propria difficoltà economico-finanziaria tale da rendere eccessivamente gravosa la remunerazione degli incarichi a soggetti esterni, può, sulla base di tali presupposti, bandire una gara per l'affidamento di incarichi di collaborazione a soggetti esterni, garantendo così, in sede di affidamento dell'incarico gratuito, la possibilità a tutti quelli che lo volessero di partecipare alla procedura selettiva, nel rispetto del principio fondamentale di parità di trattamento fra tutti gli aspiranti collaboratori dell'ente. In conclusione, gli incarichi esterni devono essere remunerati, stante anche il principio costituzionale della remunerazione del lavoro, di cui all'art. 36 costituzione; solo in situazioni eccezionali è possibile derogare a tale regola motivando l'impossibilità di remunerare gli incarichi con le condizioni finanziarie dell'ente; anche l'affidamento di incarichi esterni a titolo gratuito deve avvenire sulla base di un bando di gara affinchè vi sia parità di trattamento fra tutti i soggetti interessati, e perchè la scelta sia comunque fondata sulla qualità della collaborazione "
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum