Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

pignoramento presso terzi

Andare in basso

pignoramento presso terzi

Messaggio  aua il Mer 10 Dic 2014 - 7:46

questo ente ha ricevuto un verbale di assegnazione per pignoramento presso terzi da parte del tribunale su una fattura di una ditta che ha eseguito dei lavori
il responsabile dell'ufficio tecnico dispone la parziale liquidazione della fattura della ditta - beneficiaria del mandato - con annotazione di estinzione mediante accredito su iban del professionista che ha richiesto l'emissione del decreto di pignoramento. è corretta questa modalità?

l'importo complessivo supera i € 10.000,00 però i singoli addenti quota capitale - interessi e compensi professionali singolarmente no, bisogna fare ugualmente la verifica presso equitalia ai sensi art 48 bis dpr 602-1973?

considerato che è un libero professionista bisogna fare la ritenuta d'acconto come da circolare n. 8-e 2011 agenzia entrate?

per quanto riguarda la pcc in merito alla  fattura per il pagamento parziale  bisogna indicare TD02: acconto su fattura
grazie per l'aiuto


grazie per l'aiuto
i
i

aua

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 16.10.12

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

re

Messaggio  Paolo Gros il Gio 11 Dic 2014 - 0:12

la procedura mi pare irrituale e scorretta , a pegno avvenuto andava pagato il soggetto pignorante ovvero la ditta e non il professionista che e' soggeto giuridico diverso
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Visualizza il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: pignoramento presso terzi

Messaggio  Raggio84 il Gio 11 Dic 2014 - 1:33

Se può aiutarti inserisco un quesito che ho inviato all'Ancitel nel 2012 con la relativa risposta (per quel che può contare):

A seguito di Ordinanze di assegnazione del Giudice del Tribunale - sez. civile - questo Ente, in qualità di terzo pignorato ha l’obbligo di pagare ditte che non sono originarie creditrici del Comune medesimo, pertanto non esiste alcune legame contrattuale o negoziale con le ditte suddette. Ai fini del pagamento, però, si ritiene ricorra comunque l’obbligo di varie verifiche dettate dalle normative vigenti, tra le quali l’acquisizione d’ufficio del DURC. A tale conclusione si giunge per analogia con quanto chiarito dalla Circolare del M.E.F. n°27 del 23.09.11 al paragrafo 2 in tema di controlli sui pagamenti superiori ai 10.000,00 euro.
Purtroppo la procedura telematica di richiesta alla quale questo Ente è tenuto (non potendo accettare DURC consegnati dalle ditte medesime) non ricomprende il caso suddetto.
A seguito di specifico quesito alla sede INPS competente per zona è stato chiesto di conoscere se è possibile richiedere in forma cartacea il DURC direttamente alla suddetta sede, specificando quale motivo l’impossibilità di adoperare il canale telematico.
La risposta dell'INPS è stata la seguente: "La richiesta di durc allo sportello unico previdenziale va fatta esclusivamente nei casi di rapporti diretti tra l'ente ed una ditta individuale o con dipendenti, soggetta all'iscrizione Inps e Inail. Nel caso di pignoramento presso terzi, esiste un provvedeimento del giudice che investe una terza persona, anche privato cittadino, estraneo completamente ai rapporti con l'ente. Pertanto mi sento di escludere, nel caso di specie, l'obbligatorietà della richiesta di regolarità contributiva sia del pignorato che del beneficiario."
Si richiede un Vs. parere in merito ed in particolare se questo Comune è tenuto a richiedere il DURC ed effettuare i controlli per i pagamenti oltre i 10.000,00 euro riferiti alle ditte assegnatarie delle somme a seguito di Ordinanza del Giudice.  
Risposta
Facendo riferimento alla questione posta si fa presente quanto segue:

- In effetti, la circolare del MEF n. 27 del 23/9/2011, nell’affrontare l’argomento, è abbastanza prudente; infatti, nelle conclusioni a pagina 7, si afferma” quanto al creditore assegnatario….. non si ravvisano elementi giuridici idonei a giustificare un’eventuale mancata attivazione della verifica nei suoi confronti in occasione dell’effettuazione del pagamento”.
- La nota dell’Inps a fronte del caso esposto, afferma però: “Pertanto, mi sento di escludere, nel caso di specie, l’obbligatorietà della richiesta di regolarità contributiva sia del pignorato che del beneficiario”.
- Nel consegue che, a parere di chi scrive, anche sulla base di questa affermazione, nella pratica, si possa concludere di non procedere alla richiesta della regolarità contributiva del beneficiario in questione e nemmeno ai controlli previsti per i pagamenti superiori ai 10.000 € alle ditte assegnatarie delle somme a seguito di ordinanza del Giudice..

Raggio84

Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 17.10.11
Località : Castel Morrone

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pignoramento presso terzi

Messaggio  Raggio84 il Gio 11 Dic 2014 - 1:45

Per ciò che riguarda la regolarità della liquidazione effettuata dal tuo collega ciò dipende esclusivamente da quanto indicato dal giudice nell'Ordinanza di assegnazione. Quest'ultimo a sua volta si attiene a quanto indicato dall'Avvocato nella richiesta di pignoramento, vale a dire se liquidare tutto a lui (avvocato) oppure separatamente il dovuto all'attore e le competenze (all'avvocato).
Spero di essere stato comprensibile!

Raggio84

Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 17.10.11
Località : Castel Morrone

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pignoramento presso terzi

Messaggio  aua il Gio 11 Dic 2014 - 7:23

grazie per il tempestivo aiuto

il giudice nel verbale di assegnazione dispone che al..beneficiario del bonifico/ ricorrente venga assegnata la somma detenuta dal terzo pignorato (che nelle premesse è indicato il comune)"

aua

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 16.10.12

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pignoramento presso terzi

Messaggio  Raggio84 il Gio 11 Dic 2014 - 7:37

Scusami ma non mi è molto chiaro: "..al..beneficiario del bonifico/ ricorrente venga assegnata la somma detenuta dal terzo pignorato (che nelle premesse è indicato il comune)".
1)Che s'intende con "beneficiario del bonifico/ricorrente"?
2)Il dispositivo dell'Ordinanza termina qui oppure prosegue con l'ammontare delle somme dovute all'avvocato per le spese di giudizio?

Raggio84

Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 17.10.11
Località : Castel Morrone

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pignoramento presso terzi

Messaggio  aua il Ven 12 Dic 2014 - 0:57

il beneficiario è il libero professionista che si è rivolto tramite avvocato al tribunale per il pignoramento dei crediti che la ditta morosa nei suoi confronti aveva con questo ente

il giudice indica un importo ....oltre alle spese legali compenso oltre accessori di legge oltre spese successive

il responsabile dell'ufficio tecnico procede a liquidare interamente al libero professionista la una nota rilasciata dall'avvocato del ricorrente che ad oggi quantifica l'importo circa  € 16.000 però suddiviso fra numerosi addendi:
capitale interessi di mora compensi professionali esborsi  tutti di importo inferiore ai € 10.000,00

alla luce della circolare mef n 27-2011 per la verifica di equitalia  l'importo deve essere considerato nel suo complesso di 16.000,00 e quindi deve essere fatto comunque

grazie ancora per l'aiuto

aua

Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 16.10.12

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

re

Messaggio  Paolo Gros il Ven 12 Dic 2014 - 1:01

il giudice indica un importo ....oltre alle spese legali

occorre pagare disrtintamente il creditore pignoratizio e separatamnente il professionista applicando la ritenuta di acconto ex lege e ricomprendendolo nel 770.


chiaramente ognuno poi si muove come meglio ritiene
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Visualizza il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: pignoramento presso terzi

Messaggio  Raggio84 il Ven 12 Dic 2014 - 1:18

Confermo i pagamenti separati (all'assegnatario e all'avvocato)
Per la verifica, come dice Paolo e come ti ho premesso anche io, valuta tu in che considerazione tenere la risposta Anci, secondo la quale non va fatta la verifica.
Buona giornata

Raggio84

Messaggi : 266
Data d'iscrizione : 17.10.11
Località : Castel Morrone

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: pignoramento presso terzi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum