Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

trattamento previdenziale compensi istat

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

trattamento previdenziale compensi istat

Messaggio  Roberta Ghignola il Ven 7 Feb 2014 - 6:14

Buongiorno, devo pagare un ns dipendente il quale effettua indagini di rilevazione per conto dell'Istat.
Non sono sicura che i relativi compensi siano assoggettati a contribuzione previdenziale e leggendo qua e là mi sembra ci sia un po' di incertezza.
Nel caso che lo siano, dal compenso che riceviamo dall'Istat dobbiamo togliere gli oneri previdenziali e irap a ns carico e poi erogare a lui quanto rimane, oppure sono a carico dell'Ente?
Posso avere un riferimento normativo certo?
Grazie,
Roberta Ghignola

Roberta Ghignola

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 27.03.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: trattamento previdenziale compensi istat

Messaggio  vgiannotti il Ven 7 Feb 2014 - 13:07

E' utile quale riferimento, senza citare le varie Corte dei Conti, il parere dell'ARAN del 05/06/2011 RAL_186 che precisa quanto segue:
Quali sono gli adempimenti per l’attribuzione al personale incaricato di posizione organizzativa di prestazioni straordinarie elettorali e compensi ISTAT? Gli enti possono farsi carico delle relative risorse?
Riteniamo utile osservare preliminarmente che l’art. 39 del CCNL del 14/9/2000 non limita il lavoro straordinario, in occasioni di consultazioni elettorali, ai soli responsabili degli uffici. Infatti, il comma 2 dello stesso articolo chiaramente lo fa intendere ove afferma che gli enti provvedano a calcolare e ad acquisire le risorse finanziarie “…anche per il personale incaricato delle posizioni organizzative di cui all’articolo 8 e ss. Del CCNL del 31/3/1999”.Pertanto, una scelta in tal senso dipenderà solo da un’autonoma valutazione di carattere organizzativo dell’ente.
Per il calcolo degli oneri, e quindi delle risorse da acquisire, si applica in via analogica la disciplina generale dettata dall’art. 38 del CCNL del 14/9/2000.
Il compenso sarà corrisposto, senza valutazione, in aggiunta alla retribuzione di risultato spettante al personale interessato, nell’anno in cui si sono svolte le consultazioni.
Per il finanziamento, il contratto prevede che gli enti debbano procedere all’acquisizione delle relative risorse dall’esterno (dal Ministero dell’Interno) come avveniva già nella precedente esperienza applicativa, sulla base delle regole contenute nei regolamenti recepiti in D.P.R.; riteniamo che, a tal fine, debbano essere calcolate e acquisite anche le quote relative agli oneri riflessi.
In altri termini non è consentito agli enti di porre a carico dei rispettivi bilanci i relativi costi.
Infatti, diversamente ritenendo, si dovrebbe rilevare che il CCNL avrebbe introdotto in tal modo un onere aggiuntivo a carico degli enti, non certificato, e quindi privo della necessaria copertura finanziaria. er quanto riguarda i compensi ISTAT in relazione ai destinatari, valgono le considerazioni già esposte con riferimento allo straordinario elettorale, dato che l’art. 14 comma 5 del CCNL del 1/4/1999 fa riferimento alla generica nozione di “personale” senza alcuna distinzione o limitazione.
Sotto il profilo degli aspetti applicativi, rinviamo alle disposizioni organizzative del citato comma 5 e per i titolari delle posizioni organizzative all’art. 39, comma 2, ultimo periodo del CCNL DEL 14/9/2000. n sostanza l’ente acquisisce i compensi e li eroga ai destinatari, come avveniva sulla base della precedente regolamentazione pubblicistica dell’istituto.
Riteniamo conforme ai principi di logica e ragionevolezza considerare il compenso rimesso dall’ISTAT necessariamente comprensivo anche dei relativi contributi previdenziali ed assistenziali.
Infatti, questo comportamento è coerente con l’applicazione dell’istituto nel precedente regime pubblicistico; iniziative differenti potrebbero comportare aggravi di oneri per l’ente non previsti in bilancio e non connessi in alcun modo ai propri compiti istituzionali.
Sullo straordinario elettorale si veda anche l’art. 16 del CCNL del 5.10.2001
.
Non potendo l'Ente assorbire ulteriori costi ma esattamente quelli inviati dall'ISTAT è necessario che l'INAIL, IRAP e CPDEL siano adeguatamente scorporati dalle somme ricevute dall'ISTAT per una operazione a spese nulle a carico del Comune.

vgiannotti

Messaggi : 327
Data d'iscrizione : 20.09.12
Età : 58

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum