Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

CTR SINDACO??

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CTR SINDACO??

Messaggio  MIKI1972 il Ven 7 Feb 2014 - 2:49

HO TROVATO QUESTO:
Amministratori-lavoratori autonomi: versamento dei contributi solo se rinunciano all’attività

Il quesito posto riguarda la corretta modalità di applicazione dell’art. 86 del Tuel, che prevede il versamento dei contributi a favore del sindaco o dell’assessore, nei comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti, quando l’amministratore svolge attività di lavoro autonomo (libero professionista, artigiano, commerciante, ecc.). In particolare vengono chiesti chiarimenti circa l’obbligo di provvedervi in tutti i casi ovvero solo quando l’amministratore rinunci alla propria attività. La Corte dei Conti per la Basilicata, con la deliberazione n. 3/2014 del 15 gennaio 2014, abbraccia la seconda tesi. Il sindaco o l’assessore in questione debbono dedicarsi pienamente alla carica ricoperta, sospendendo il proprio lavoro, per avere diritto al versamento dei contributi, al pari dei dipendenti che devono richiedere l’aspettativa. In caso contrario, al lavoratore autonomo verrebbe riconosciuto un beneficio ingiustificato.

COME DOBBIAMO COMPORTARCI ORA, VUOL DIRE CHE NON DOBBIAMO PIU' VERSARE I CTR INPS PER IL SINDACO LAVORATORE AUTONOMO? E PER GLI ANNI PRECEDENTI?

MIKI1972

Messaggi : 226
Data d'iscrizione : 11.09.10
Età : 45

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

re

Messaggio  Paolo Gros il Ven 7 Feb 2014 - 2:54

si e' su PersonalePA

detto questo rammento che...La Corte dei Conti per la Basilicata, con la deliberazione n. 3/2014 del 15 gennaio 2014, abbraccia la seconda tesi.

parliamo di magistratura non giudicante
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum