Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Stazione radio base - Contratto di locazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  luisa79 il Mer 14 Set 2011 - 5:05

Il comune deve stipulare con la società interessata un contratto di locazione di un terreno di proprietà comunale per l'installazione di una stazione radio base. Secondo voi, il contratto deve esserre rogato dal segretario in forma pubblica amministrativa o mediante scrittura privata?

luisa79

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Scrittura privata autenticata

Messaggio  Paolo Gros il Mer 14 Set 2011 - 7:35

Nel caso una scrittura privata.
Scrittura privata (principalmente atti di locazione, concessioni di occupazione di suolo pubblico, concessioni cimiteriali)

Atto pubblico o scrittura privata autenticata (principalmente contratti di appalto di opere o servizi e contratti di fornitura): la firma avviene presso gli uffici comunali alla contemporanea presenza del contraente, del legale rappresentante del Comune e del Segretario in veste di ufficiale rogante o autenticante
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  luisa79 il Mer 14 Set 2011 - 12:50

Quindi, se non ho capito male, è legittimo procedere mediante scrittura privata autenticata dal segretario, considerato che il comune è parte, e la scrittura andrà registrata all'agenzia delle entrate

luisa79

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  francodan il Mer 14 Set 2011 - 13:53

salvo che il regolamento comunale dei contratti non prescriva una specifica forma(spesso dipende dall'importo contrattuale),sarà il responsabile del procediemnto a decidere se stipulare in forma pubblica o anche trattandosi di locazione in forma di semplice scrittura privata non autenticata....
avatar
francodan

Messaggi : 6152
Data d'iscrizione : 07.10.10
Località : 4 comuni e una unione in bassa lomellina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  luisa79 il Sab 1 Ott 2011 - 4:26

è possibile in sede di stipula apportare variazioni (dovrei aggiungere delle premesse) allo schema di contratto che però già è stato approvato con delibera di giunta?

luisa79

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Stipula

Messaggio  Paolo Gros il Sab 1 Ott 2011 - 6:03

Non e' possibile poiche' il soggetto sottoscrittore per conto del comune ( funzionario responsabile) deve atteneri allo schema approvato dalla GC .
Per eventuali modificazione serve ulteriore passaggio in GC.
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  luisa79 il Sab 1 Ott 2011 - 9:30

Scusami Paolo... ma sono alle prime armi... il contratto è titolato "Contratto di concessione di un terreno comunale" con il comune "concedente" e la società "concessionaria". C'è differenza di disciplina tra concessione di un terreno comunale e locazione (L. 392/78)? Non vorrei si creino problemi in futuro...

luisa79

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Concessione o locazione

Messaggio  Paolo Gros il Sab 1 Ott 2011 - 23:22

La Corte dei Conti, sezione della Regione Sardegna, richiesta di
formulare un parere ai sensi dell’art. 7, comma 8 della legge n. 131/
2003 in materia di contratti attivi, ha avuto modo di esprimere alcune
interessanti precisazioni in tema di concessioni amministrative.
In particolare, il Sindaco del Comune di Ussassai proponeva alla
sezione indicata due specifici quesiti. Il primo era il seguente: «se il
rinnovo dei contratti attivi sia conforme alla normativa comunitaria»,
mentre il secondo, sul quale focalizzeremo, così come principalmente
ha fatto la Corte, la nostra attenzione, era il seguente: «quale sia,
tra la concessione amministrativa e la locazione, la tipologia contrattuale
più idonea e conveniente per la stipulazione di contratti attivi
che abbiano ad oggetto l’utilizzazione di una struttura da destinare ad
attività commerciale».
La Sezione Regionale della Corte dei Conti, dopo aver specificato
i requisiti oggettivi di ammissibilità della richiesta di parere, ammissibile
limitatamente alla normativa ed ai relativi atti applicativi
che disciplinano l’attività finanziaria che precede o che segue i distinti
interventi di settore, ha specificato, in relazione ai differenti
moduli di affidamento a terzi degli immobili di proprietà degli enti
locali, il criterio discretivo tra l’utilizzo del modulo concessoriopubblicistico
e quello locatizio-privatistico.
Il ragionamento della Corte dei Conti si snoda attraverso la disamina
generale della natura del patrimonio immobiliare appartenente
agli Enti locali territoriali.
Questi si distinguono in beni demaniali (art. 824 cod. civ.), assoggettati
al medesimo regime giuridico dei beni appartenenti al demanio
statale, beni patrimoniali indisponibili (art. 826, commi 2 e 3,
cod. civ.) e beni patrimoniali disponibili, alla cui categoria sono ascrivibili
tutti i beni che non possono ricomprendersi nelle prime due
categorie citate.
Il patrimonio disponibile include, pertanto, i beni che non sono
funzionali all’attività caratteristica dell’Ente pubblico ed assolve, in
modo solamente indiretto ed eventuale, ad una funzione di utilità economica per l’Ente locale. Tuttavia, in generale, la gestione del patrimonio
appartenente agli enti locali, a dire della Corte dei Conti,
non può auspicabilmente non determinare la produzione di un reddito
a favore dell’Ente proprietario. In tale prospettiva, dunque, l’Ente
locale è tenuto a gestire il suddetto patrimonio tramite l’affidamento
dello stesso a terzi. Ciò avviene principalmente tramite affidamento
in concessione amministrativa o tramite affidamento in locazione.
Ai fini della suddetta gestione, sostiene la Corte, assume decisiva
rilevanza la corretta qualificazione giuridica del bene immobile da
affidare a terzi e di proprietà dell’Ente. Invero, la natura demaniale o
patrimoniale indisponibile del bene determina l’applicazione dello
strumento pubblicistico della concessione, mentre la natura disponibile
del bene implica la possibilità di un affidamento in locazione.
Tale affermazione suffraga l’orientamento da poco ribadito anche
dal Consiglio di Stato (sez. V, sentenza 6 dicembre 2007 n.
6265), ai sensi del quale la concessione amministrativa (con tutte le
conseguenze in tema di autotutela e strumenti giurisdizionali), deve
essere imposta nell’affidamento a terzi «di beni gravati dal rispetto
del vincolo funzionale della destinazione pubblica» o quando sia necessario
o anche semplicemente opportuno realizzare, attraverso lo
sfruttamento dei beni patrimoniali affidati a terzi, obiettivi pubblici
di ampio respiro. L’utilizzo dello strumento concessorio, viceversa,
non trova alcuna giustificazione quando «il contenuto del rapporto si
riduca… al tipico sinallagma tra la cessione in uso del bene e il corrispettivo
versamento del canone
. In tali eventualità, lo schema autoritativo
utilizzato si risolve, in fondo, nell’elusione delle norme inderogabili
poste dal diritto privato» e pertanto non può essere imposto
nell’affidamento a terzi della gestione di beni immobili.
In conclusione, dunque, la Corte dei Conti ha affermato che
l’Ente locale non gode di discrezionalità nel compiere la scelta tra i
due strumenti di attribuzione in godimento a soggetti terzi del bene
ma che, nella scelta tra le varie soluzioni percorribili, questo debba
avere quale parametro di riferimento esclusivo la natura (la cui qualificazione
costituisce valutazione di merito dell’Ente stesso) ed il regime
giuridico cui conseguentemente questo è sottoposto.

In tutti i casi l'atto, sia esso concessione ovvero locazione non puo' essere autonomamente modificato in rapporto al volere espresso con deliberazione dalla PA in sede di stipula .
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  luisa79 il Mar 4 Ott 2011 - 3:09

Ho controllato la realizzazione dell'impianto avverrà su un bene patr. dispobilie. Visto che l'installazione di una stazione radio base è considerata ex lege un servizio di pubblica utilità e che la giunta ha già provveduto ad approvare lo schema di contratto di concessione proposto dalla società, l'ente può stipulare il contratto di concessione senza avere problemi per il futuro? Ed in che forma, in mancanza di regolamento di contratti?

luisa79

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 14.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Contratto

Messaggio  Paolo Gros il Mar 4 Ott 2011 - 4:17

A mio parere nel caso occorre procedere ad un contratto di locazione e non di concessione essendo il bene disponibile .
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  gianluigi.petruccio il Gio 26 Lug 2012 - 8:10

Paolo Gros ha scritto:A mio parere nel caso occorre procedere ad un contratto di locazione e non di concessione essendo il bene disponibile .

Il suolo per la installazione di una stazione radiobase proprio perchè equiparabile a servizio pubblico, ritengo invece rientri tra i beni del patrimonio indisponibile
Il legislatore ha chiarito che affinché un bene sia allocabile al patrimonio indisponibile sono necessari due elementi costitutivi: un elemento soggettivo ed un elemento oggettivo.
L’elemento soggettivo è dato dalla titolarità giuridica del bene al comune, ossia il comune deve essere proprietario del bene(e nella fattispecie lo è).
L’elemento oggettivo è dato dalla destinazione del bene, in quanto il bene deve essere destinato ad un pubblico servizio(come nella fattispecie).

Per cui a mio parere nel caso occorre procedere ad un contratto di concessione e non di locazioneessendo il bene indisponibile!

gianluigi.petruccio

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 26.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

stazione radio locazione o concessione

Messaggio  Assago il Gio 18 Ott 2012 - 8:43

La richiesta della Tosap rimane comunque compatibile sia che si stipuli una concessione e sia che si stipuli una locazione?

Assago

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 16.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

stazione

Messaggio  Paolo Gros il Gio 18 Ott 2012 - 23:09

sia che si stipuli una concessione e sia che si stipuli una locazione l'occupazione del suolo e' ricompresa nel canone stesso
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  Assago il Ven 19 Ott 2012 - 2:02

Avevo trovato pareri favorevoli tra cumulo tosap e canone concessorio. Noi abbiamo contribuenti sul nostro territorio che ci pagano entrambi.

http://rivista.ssef.it/site.php?page=20040503120257702&edition=2010-02-01

Mi chiedevo se valesse anche per la locazione......

Assago

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 16.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

stazione

Messaggio  Paolo Gros il Ven 19 Ott 2012 - 2:49

Quanto concluso dai Tar e' plausibile ma espone comunque l'ente a ricorsi ben potendo in caso di locazione rapportare il dovuto includendovi l'ebentuale Tosap : si bypassa il rpoblenma di contenzioso e si risoleve il problema.
Economicita' dell'azione.
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Stazione radio base - Contratto di locazione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum