Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Collaborazione professionale ufficiale di Riscossione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Collaborazione professionale ufficiale di Riscossione

Messaggio  salvatore65 il Mar 22 Gen 2013 - 0:06

Buon giorno, sono un ufficiale di riscossione in servizio presso una società inhouse di un comune nel centro Italia. Essendo purtroppo precario, (sono 2 anni che continuo ad avere proroghe del tempo determinato), ultimamente mi sono arrivate molte richieste di Comuni e di società di riscossione ex art. 53 che propongono collaborazioni esterne con partita iva e senza alcun collegamento con l'Ente, ma ricevendo da esso tutte le informazioni del caso. Vorrei chiedere se è consentito questo tipo di rapporto con un ufficiale di riscossione . Grazie

salvatore65

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 17.01.13
Età : 51
Località : CHIETI

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ufficiale

Messaggio  Paolo Gros il Mar 22 Gen 2013 - 0:14

se pervengono da comuni o consorzi di enti la proposta deve essere riferibile al lavoro dipendente
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collaborazione professionale ufficiale di Riscossione

Messaggio  salvatore65 il Lun 28 Gen 2013 - 0:33

Paolo Gros ha scritto:se pervengono da comuni o consorzi di enti la proposta deve essere riferibile al lavoro dipendente

Grazie molto gentile, evidentemente alcuni comuni nell'area campana continuano a ignorare ciò .

salvatore65

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 17.01.13
Età : 51
Località : CHIETI

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collaborazione professionale ufficiale di Riscossione

Messaggio  Lucio Guerra il Lun 28 Gen 2013 - 6:48

confermando quanto già indicato da paolo, questa è la deliberazione che abbiamo adottato

OGGETTO : SERVIZIO ASSOCIATO DI COORDINAMENTO DEGLI UFFICI TRIBUTI COMUNALI - RISCOSSIONE COATTIVA -

LA GIUNTA ESECUTIVA

VISTE le convenzioni stipulate con i Comuni, ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs 18.08.2000 n°267 e s.m.i., al fine di svolgere in modo coordinato e associato funzioni e servizi Comunali :

VISTO il regolamento per la gestione del “Centro Servizi Associati” Comunitario, approvato dalla Comunità Montana e dai Comuni di ................................................. con i seguenti atti deliberativi :

....................................................
....................................................

TENUTO CONTO della Costituzione Servizio Tributi Associato e approvazione Regolamento, con gli atti deliberativi di seguito riportati :

....................................................
....................................................

VISTA la deliberazione di C.C. n. ..... del ............ con la quale, a seguito delle deliberazioni comunali sopra riportate, è stato costituito il Servizio Associato di Coordinamento degli Uffici Tributi Comunali, posto organizzativamente e funzionalmente all’interno del sopra citato “Centro Servizi Associati” con responsabilità di servizio assegnata a ..................................... ;

EVIDENZIATO che con Decreto Prefettizio Provvedimento n. ......../......../......... del ................ è stata stabilita l’attribuzione della qualifica di Ufficiale di riscossione ai sensi dell’art. 42 comma 3 del D.Lgs 112/99, a .......................................... nato/a a ........................ (......) il .......................... – C.F. ..................................., dipendente della Comunità Montana ed Ente capofila del rapporto convenzionale per lo svolgimento del servizio associato di coordinamento operativo dei servizi tributi comunali, denominata ..............................................................., con contratto di lavoro a tempo determinato e con rapporto di lavoro a tempo parziale (...../.....), in atto inquadrato/a in cat. giuridica “C” con profilo professionale di “istruttore amministrativo”, assegnato/a al settore ....................................................................

VISTO l’articolo 7, comma 2, lettere gg-quater – quinquies - sexies), del decreto legge 13 maggio 2011, n. 70, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106 ;

gg-quater) a decorrere dalla data di cui alla lettera gg-ter), I comuni effettuano la riscossione coattiva delle proprie entrate, anche tributarie :

1) sulla base dell’ingiunzione prevista dal testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n.639, che costituisce titolo esecutivo, nonché secondo le disposizioni del titolo II del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, in quanto compatibili, comunque nel rispetto dei limiti di importo e delle condizioni stabilite per gli agenti della riscossione in caso di iscrizione ipotecaria e di espropriazione forzata immobiliare.

gg-quinquies) in tutti i casi di riscossione coattiva di debiti fino a euro duemila ai sensi del d.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, intrapresa successivamente alla data di entrata in vigore della presente disposizione, le azioni cautelari ed esecutive sono precedute dall’invio, mediante posta ordinaria, di due solleciti di pagamento, il secondo dei quali decorsi almeno sei mesi dalla spedizione del primo;

gg-sexies) ai fini di cui alla lettera gg-quater), il sindaco o il legale rappresentante della società nomina uno o più funzionari responsabili della riscossione, i quali esercitano le funzioni demandate agli ufficiali della riscossione nonché quelle già attribuite al segretario comunale dall’articolo 11 del testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n. 639. I funzionari responsabili sono nominati fra persone la cui idoneità allo svolgimento delle predette funzioni è accertata ai sensi dell’articolo 42 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112, e successive modificazioni;

VISTI gli allegati ATTI DI NOMINA DEI SINDACI dei Comuni di :

- .........................
- .........................

con i quali i Sindaci hanno nominato Funzionario Responsabile della Riscossione e Ufficiale della Riscossione, ai sensi dell’articolo 42 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112 :

....................................... nato/a a .......................... (......) il ...................... (codice fiscale) ...................................

dipendente della Comunità Montana di appartenenza ed Ente capofila del rapporto convenzionale per lo svolgimento del servizio associato di coordinamento operativo dei servizi tributi comunali, denominata ........................................, con contratto di lavoro a tempo determinato e con rapporto di lavoro a tempo parziale (...../.......), in atto inquadrato/a in cat. giuridica “C” con profilo professionale di “istruttore amministrativo”, assegnato/a settore .....................................

prendendo contestualmente atto del Decreto Prefettizio di attribuzione della qualifica di Ufficiale di riscossione ai sensi dell’art. 42 comma 3 del D.Lgs 112/99, anch’esso allegato in copia.

DELIBERA

1) di dare atto che le premesse sono parte integrante e sostanziale del dispositivo del presente provvedimento ;

2) di prendere atto degli atti di nomina dei Sindaci dei Comuni di .................................... del Funzionario Responsabile della Riscossione e Ufficiale della Riscossione, ai sensi dell’articolo 42 del decreto legislativo 13 aprile 1999, n. 112 nella persona di :

....................................... nato/a a .......................... (......) il ...................... (codice fiscale) ...................................

dipendente della Comunità Montana di appartenenza ed Ente capofila del rapporto convenzionale per lo svolgimento del servizio associato di coordinamento operativo dei servizi tributi comunali, denominata ........................................, con contratto di lavoro a tempo determinato e con rapporto di lavoro a tempo parziale (...../.......), in atto inquadrato/a in cat. giuridica “C” con profilo professionale di “istruttore amministrativo”, assegnato/a settore .....................................

3) di avviare pertanto per i suddetti Comuni, già parte del servizio associato di coordinamento operativo dei servizi tributi comunali, gestito dalla Comunità Montana quale ente capofila, anche l’ulteriore parte operativa del servizio riguardante le attività di funzionario responsabile della riscossione ed ufficiale della riscossione, in possesso di regolare abilitazione all’esecuzione della funzione, nominata dai rispettivi Sindaci, come sopra riportato ;

4) di stabilire e riconoscere conseguentemente, che la dipendente così nominata ai fini dell’esercizio delle funzioni di funzionario responsabile della riscossione ed ufficiale della riscossione, effettuate per conto dei Comuni di ................................, opera in tale veste in regime di distacco funzionale (ex art.30 del D.Lgs 276/2003 e s.m.i.), fermo restando lo status giuridico ed economico dell’ente di appartenenza, presso i Comuni di rispettiva destinazione, con le modalità ed alle condizioni determinate dal responsabile del servizio associato di concerto con i responsabili comunali ai quali pertanto si rimanda per gli atti gestionali di competenza ;

5) di demandare al responsabile del servizio tributi associato, ai sensi del comma 2, art. 8 del vigente regolamento gestione associata servizio tributi, di stabilire e computare la maggiore incidenza economica di compartecipazione alle spese di funzionamento della parte operativa del servizio dedicato alla attività di riscossione coattiva per i comuni di ..............................., da computarsi nell’ambito della compartecipazione economica annuale delle spese del centro servizi associati

6) di rendere immediatamente esecutivo il presente provvedimento
avatar
Lucio Guerra
Admin

Messaggi : 8124
Data d'iscrizione : 18.01.12
Località : federer resterà sempre il re del tennis

Vedi il profilo dell'utente http://servizi.cmcatrianerone.pu.it/canale.asp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collaborazione professionale ufficiale di Riscossione

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum