Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Progetto incentivante extra lavorativo – blocco art.9, comma 2 bis, D.L. n°78/2010 – chi lavora non viene pagato?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Progetto incentivante extra lavorativo – blocco art.9, comma 2 bis, D.L. n°78/2010 – chi lavora non viene pagato?

Messaggio  GEOM.ANDREOLI UDESTO il Mar 13 Nov 2012 - 9:50

La Giunta Municipale in data 25/08/2010 con apposita deliberazione approvava la proposta presentata da un dipendente comunale, affidando ad esso medesimo l’incarico per la valutazione e stima dei valori dei terreni divenuti edificabili in seguito alla adozione del Piano Regolatore Generale Comunale.
La proposta presentata dal dipendente è stata approvata anche dalla Commissione Trattante attestando che il lavoro sarebbe stato svolto fuori orario di lavoro e che il compenso spettante, stabilito in percentuale sugli incassi futuri derivati da un lavoro del settore preposto di imposizione tributaria, non graverà sul fondo decentrato.
La stima dei valori ed il lavoro correlato consegnato dall’incaricato è stato approvato dalla Giunta e dal Consiglio Comunale ed è in uso tuttora per le finalità ad esso richiamate, principalmente per l’imposizione tributaria ed il versamento da parte del contribuente del tributo aree fabbricabili (ICI sui terreni edificabili).
Introiti ed incassi per le casse comunali sono continui e cospicui, però l’Amministrazione Locale si dice, solo verbalmente, impossibilitata alla erogazione del compenso al dipendente comunale causa le intervenute disposizioni normative (con riferimenti a Sentenze e pareri Corte dei Conti):
 blocco art.9, comma 2 bis, D.L. n°78/2010;
 impossibilità di finanziare progetti di recupero tributi con emolumenti da esso tributo derivati.

Si chiede se nel caso de quo l’interpretazione delle norme e dei contesti sia giusta, se l’atteggiamento dell’Ente è giusto e, infine, se sia possibile percorrere un azione legale tesa al recupero del credito vantato ed al rispetto dell’obbligazione assunta da parte dell’Ente nei confronti del dipendente.

GEOM.ANDREOLI UDESTO

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.11.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Progetto

Messaggio  Paolo Gros il Mar 13 Nov 2012 - 23:51

E' davvero difficile rispondere e mi spiego :

...che il lavoro sarebbe stato svolto fuori orario di lavoro e che il compenso spettante, stabilito in percentuale sugli incassi futuri derivati da un lavoro del settore preposto di imposizione tributaria, non graverà sul fondo decentrato.....

ora tutto questo non e' legittimo ab origine poiche' un progetto di tal natura chiaramente identificabile nel fondo risorse decentrate al lìarticolo 15 V comma ci poteva stare ma:
- se ex ante finanziato e tanto non era possibile con una partecipazione in percentuale all'incassato
- all'interno dell'orario di lavoro come gni progetto del fondo che mira a maggior produttivita' e non intendendo il tutto come incarico extra a dipendente dell'ente assolutamente vietato

E' di tutta evidenza che una causa di lavoro ti vedrebbe vincitore a comunque cio' che pero' a mio avviso andrebbe valutato e' che occorerebbe comprendere , quando si contratta e sopratutto quando si delibera di che cosa si stia parlando e se il tutto ( che avra' pur avuto un parere tecnico e contabile ) sia osservante delle norme.
Mui pare tutto sbagliato e campato per aria e le motivazioni pretestuose per cui rimetto a te la decisione che meglio vorrai intraprendere , se lo vorrai.
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto incentivante extra lavorativo – blocco art.9, comma 2 bis, D.L. n°78/2010 – chi lavora non viene pagato?

Messaggio  an.bal il Mer 14 Nov 2012 - 1:41

concordo con paolo.
siamo al di fuori della contrattazione decentrata ...
si tratta di un incarico extra impiego dato dallo stesso datore di lavoro.... con tutte le problematiche che ne conseguono.

an.bal

Messaggi : 1855
Data d'iscrizione : 31.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

grazie

Messaggio  GEOM.ANDREOLI UDESTO il Mer 14 Nov 2012 - 1:49

quanto meno ho avuto un punto da cui partire.
però mi sovviene utile informare che nelle contrattazioni decentrate seppur senza gravami sul fondo non si predispongono impegni su alcun capitolo di bilancio anche perchè somme derivate; tuttavia nel mio caso è stato predisposto apposito capitolo nel bilancio per l'accantonamento delle somme nella previsione della liquidazione, poi prontamente cancellato in seguito alla "interpretazione non oggettiva in favore dell'Ente" e della posizione assunta in merito da parte dei funzionari e del Segretario comunale delle imposizioni normative.
di sicuro devo reperire altre informazioni e nozioni che avvalorano la mia tesi in quanto essendo un progetto extra lavorativo frutto di un incarico ed impegno assunto dall'Ente quanto meno deve essere riconosciuto anche in sede guidiziaria, poi per i pagamenti si vedrà!
che lavoriamo a fare!!!??!

GEOM.ANDREOLI UDESTO

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.11.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

cosa fareste

Messaggio  GEOM.ANDREOLI UDESTO il Gio 15 Nov 2012 - 7:43

cosa fareste voi nelle mie condizioni!
mi vedo come don chisciotte contro i mulini a vento!

GEOM.ANDREOLI UDESTO

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.11.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

fondo

Messaggio  Paolo Gros il Gio 15 Nov 2012 - 23:15

hai due sole soluzioni, lasciar stare o ricorrere come detto
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

possibili risvolti

Messaggio  GEOM.ANDREOLI UDESTO il Ven 16 Nov 2012 - 0:20

lasciar stare non mi sembra il caso per tanti motivi:
- perchè parliamo di somme importanti che per me diventano ossigeno visto lo stipendio da poveracci che percepiamo;
- perchè l'Ente in questi momenti di crisi sta incamerando dei proventi con i quali consente linfa al bilancio e non va in dissesto, con il mio lavoro;
- aspettare lo sblocco non credo sia opportuno visto il fatto di ulteriori tagli all'orizzonte;
- ma anche per non passare per fesso agli occhi di tutti.
la mia paura è di dire le vie legali - al tribunale del lavoro, è assodato mi sembra - per poi ritrovarmi con una pendenza per lite temeraria.
in questo momento devo valutare tante cose e fare a botte con la mia coscienza in quanto penso che potrebbero essere invischiate e danneggiate delle persone da questa azione (coloro che hanno firmato gli atti) e non e lo perdonerei perciò ho andato tanti avvisi e non trovando riscontro mi giro intorno per capire tutte le possibili sfaccettature del caso.
grazie paolo vale tanto per me questo!!



GEOM.ANDREOLI UDESTO

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.11.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Progetto incentivante extra lavorativo – blocco art.9, comma 2 bis, D.L. n°78/2010 – chi lavora non viene pagato?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum