Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Spending review - art.4 comma 1

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Spending review - art.4 comma 1

Messaggio  Giovanni M il Mer 29 Ago 2012 - 8:09

La nostra società attualmente è partecipata 51% dal comune. il comune ha già messo in campo tutte le azioni per acquistare l'altro 49% per avere la partecipazione totalitaria. Ha in affidamento diretto con convenzione i seguenti servizi: parcheggi (900.000/1.000.000 di euro che rappresenta circa il 50% del fatturato); manutenzioni strade, verde, edifici ed affissioni (900.000/1.000.000 di euro che raprresentano circa il 50% del fatturato).
1^ domanda: Quando il comune avrà la partecipazione totalitaria la ns. società rientra nella fattispecie delle società regolate dal comma 1 considerando che per i parcheggi si fattura direttamente all'utenza?
2^ domanda: se non rientra quale norma si deve seguire?
3^ domanda: è possibile ancora l'affidamento diretto degli stessi servizi?
Grazie

Giovanni M

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 29.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

House

Messaggio  Paolo Gros il Mer 29 Ago 2012 - 23:42

Affidamento Diretto (c.d. ‘in house’) Dal 1° gennaio 2014 l’affidamento diretto potrà avvenire solo a favore di società a capitale interamente pubblico nel rispetto della normativa comunitaria per la gestione ‘in house’, a condizione che il valore economico del servizio o dei beni oggetto di affidamento sia pari o inferiore a 200mila euro annui
le norme sulla soppressione delle società «in house» non si applica «alle società che svolgono servizi di interesse generale, anche aventi rilevanza economica», a quelle che «svolgono prevalentemente compiti di centrali di committenza» come la Consip, alla Sogei, alle finanziarie regionali, a quelle che gestiscono banche dati necessarie per ottenere i fondi Ue e per la tutela della privacy.


Inoltre la soppressione non scatta «qualora per le peculiari caratteristiche economiche, sociali, ambientali e geomorfologiche del contesto, anche territoriale, di riferimento non sia possibile per l'amministrazione pubblica controllante un efficace e utile ricorso al mercato».
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum