Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

congedo per gravi motivi familiari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

congedo per gravi motivi familiari

Messaggio  suamaesta il Mer 18 Lug 2012 - 11:30

Buonasera,volevo delle informazioni in merito a una domanda presentata all'INPS relativa alla legge 119/2011.
La situazione è la seguente:
- a mia madre è stata riconosciuta invalidità al 100x100ed io in quanto tutore usufruisco dei permessi della legge 104 pari a tre giorni di assenza dal lavoro al mese.
il 01/06/2012 ho fatto richiesta all'INPS di congedo per gravi motivi familiari per un periodo di quattro mesi. A partire da questa data mi sono già assentato dal lavoro, in quanto il patronato che mi ha presentato la domanda mi ha detto che nello stesso momento in cui la si invia si ottiene un tacito consenso. In data17/07/2012 mi è arrivata, a mezzo raccomandata, la reiezione di tale domanda, la stessa mi è stata respinta in quanto presente il coniuge del disabile, che, convivente, può provvedere alla sua assistenza.
Giacchè, anche il coniuge, soffre di varie patologie croniche, tra cui principalmente quella dei reumatismi, la mia domanda è:
posso avvalermi di questo per fare ricorso all'INPS, o, essendoci anche un'altra figlia convivente con il disabile, sarebbe tutto inutile?
Comunico, inoltre, che ho dovuto riprendere immediatamente servizio e che questi mesi di assenza sono stati detratti dalle ferie e la restante parte valutati come assenza.
Certi di una vostra immediata risposta, porgo i più cordiali saluti.

suamaesta

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 18.07.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Congedo

Messaggio  Paolo Gros il Mer 18 Lug 2012 - 23:27

Ritengo da cio' che scrivi "ssendoci anche un'altra figlia convivente con il disabile," tale istituto non sia applicabile ed il fatto che "ho dovuto riprendere immediatamente servizio e che questi mesi di assenza sono stati detratti dalle ferie e la restante parte valutati come assenza" e' corretto mentre mi pare meno corretto "ello stesso momento in cui la si invia si ottiene un tacito consenso" poiche' non e' cosi' ed il diritto si matura nel momento dell'assegnazione.
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum