Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

stato civile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

stato civile

Messaggio  anna de crescenzo il Sab 23 Giu 2012 - 10:24

il padre consegna all'ufficiale di stato civile sentenza di disconoscimento paternità di un minore.
per la trascrizionesul registro di stato civile è necessario attendere la notifica della sentenza da parte del tribunale?
è necessario acquisire la dichiarazione della madre di "riconoscimento quale figlio naturale" o per effetto del riconoscimento già avvenuto alla nascita non è necessaria una nuova dichiarazione , pertanto, con la trascrizione della sentenza acquisisce il cognome della madre?
a chi va comunicata l'avvenuta trascrizione?
ringrazio per l'aiuto ma per me è materia nuova

anna de crescenzo

Messaggi : 27
Data d'iscrizione : 02.03.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

stato ivile

Messaggio  Paolo Gros il Sab 23 Giu 2012 - 22:26

Le sentenze devono SEMPRE essere passate in giudicato per poter essere oggetto di registrazioni (iscrizioni, trascrizioni, annotazioni) nei registri di stato civile, in quanto questi danno conto solo di situazioni definite/definitive.
Corretta l'indicazione della cancelleria, dato che e' chi ha interesse che deve provvedere (e il cancelliere provvede solo nei casi, pochi (interdizione, inabilitazione, L. 1/12/1970, n. 898), in cui una disposizione di legge preveda la trasmissione d'ufficio). Ma cio' non sposta il fatto che la sentenza deve essere munita del certificato di passaggio in giudicato
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Vedi il profilo dell'utente http://paologros.oneminutesite.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum